Il vero costo degli e-commerce

10 Gennaio 2023
Hai sempre desiderato aprire un e-commerce per poter iniziare ad avere un’entrata di denaro supplementare.
Che sia solo un negozio on line o un estensione di un negozio fisico poco importa.
L’idea di poter avere un punto vendita aperto 24 ore su 24, 7 giorni su 7, ti affascina parecchio.

Ma sei sicuro di avere chiaro in testa cosa comporta tutto questo?

Per prima cosa ti possiamo dire solo di lasciar stare tutte quelle formule strane, vendute come se fossero la soluzione perfetta per far soldi senza investire nulla, come ad esempio il Drop Shipping.
Se vuoi realizzare un e-commerce serio devi mettere in conto un investimento iniziale importante.

Vediamo nel dettaglio:

Quanto costa realizzare un sito web per la vendita on line di prodotti?

Le azioni da intraprendere sono tante, è un vero investimento con un impegno molto simile ad un investimento per la realizzazione di un negozio fisico.

Cosa cambia? Quali sono le differenze?

Il non avere una fisicità, per il resto è completamente equiparabile ad un negozio fisico:
Pagherai le tasse, avrai dei clienti da affiliare, dovrai studiare strategie di comunicazione e di vendita, scontistica e gestire i corrieri per invio merce al Cliente. Cos’altro? Bhè, i fornitori, le transazioni con carta di credito, i rapporti con i professionisti che ti affiancheranno in questo percorso. Professionisti?! Si, professionisti, perché solo un’azienda informatica specializzata in web, ben strutturata e attenta, può fornirti la competenza adeguata a realizzare il tuo progetto on line. L’azienda collaboratrice dovrebbe curare tutti gli aspetti della tua idea:
• studiare il mercato,
• creare il tuo brand e posizionarlo nella maniera corretta,
• creare una infrastruttura tecnologica che possa supportare le operazioni, come ad esempio: gestionale magazzino per i prodotti, sito e-commerce per gestire le vendite, app per ottimizzare le operazioni di acquisto e gestione clienti.
• la manutenzione tecnica (aggiornamenti software, compatibilità con nuove tecnologie, allineamenti a nuove infrastrutture per pagamenti on line tramite carte di credito o altre modalità di condivisione denaro)
• gestione degli articoli presenti nel negozio – perché, diciamolo, se inizi a gestire centinai di articoli, è necessario avere una figura che si occupi prevalentemente di questo. Vendite, svendite, sconti, offerte, promozioni su determinati articoli o classi di articoli.

Da cosa si comincia?

Dalla burocrazia. E’ la prima con i quali fare i conti.

Uno shop on-line, infatti, è sottoposto alle stesse regole di un negozio fisico, ma, fortunatamente con pratiche burocratiche sono molto più snelle.
L’e-commerce infatti è regolamentato dalla Direttiva 2000/31/CE che stabilisce la possibilità di aprire un negozio virtuale senza autorizzazioni preventive.
Avrai l’obbligo comunque di aprire Partita Iva e iscriverti alla Gestione Separata dei Commercianti.
Inoltre per aprire il tuo sito e-commerce sarà necessario:
• comunicare l’apertura all’agenzia delle Entrate e all’INPS;
• presentare la SCIA allo Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune in cui si registra l’attività;
• iscriversi alla Camera di Commercio;
• se oltre all’Italia, intendi vendere anche in altri paesi dell’Unione Europea, dovrai iscriverti nella banca dati VIES (Vat Information Exchange System).

Per iniziare la tua attività, quindi, i costi relativi alle pratiche burocratiche, comprendono i diritti di segreteria al comune, la scia, l’apertura della partita IVA e il diritto annuale alla Camera di Commercio.
A questi costi però, dovrai aggiungere quelli per professionisti come il notaio e il commercialista, figure fondamentali affinché la tua società rispetti la normativa vigente.

Cosa devi sapere: Che obiettivi hai? Fattibilità del progetto? Quali sono le tue prospettive? Che budget hai a disposizione?

A seconda delle tue richieste, L’azienda web che avrai identificato come tuo collaboratrice, ti indicherà le soluzioni tecniche più adatte al tuo progetto, partendo da un’analisi fino ad arrivare alla valutazione di ogni fase di sviluppo.
Il sogno di chiunque decida di aprire un e-commerce è quello di vendere, a chiunque, ovunque e con tutti i mezzi. Ma ti consigliamo di essere realista e di concentrarti su un budget proporzionato. Ad aumentare gli investimenti si fa sempre in tempo.

Funzionalità

Probabilmente se stai leggendo questo articolo non sei completamente consapevole delle funzionalità che ti potranno essere utili, o, quantomeno, sei alla ricerca di idee che possano supportare la tua idea di e-commerce.
Su questo aspetto, potrebbe essere l’azienda informatica ad aiutarti nell’individuare a livello tecnologico cosa può esserti utile e cosa meno, ad esempio:
le prime valutazioni per quanto riguarda la struttura del sito e la gestione della logistica, come gestire l’inventario e le spedizioni.

E come valuto il costo di ogni singolo prodotto, lo abbiamo mai considerato?
Teniamo conto, come minimo di:

• prezzo di acquisto;
• spese di spedizione (se sono a tuo carico/costo del corriere);
• costi per gli imballaggi;
• commissioni per le carte di credito;
• commissioni del sito web;
• tempo impiegato per quantificare il tuo lavoro/quello dei tuoi dipendenti.

Passiamo ora alla parte operativa, a carica dell’azienda sviluppatrice, verranno decise svariate caratteristiche, tra cui:

• un nome di dominio ideale;
• un web hosting di qualità che possa supportare il traffico;
• una grafica accattivante e professionale;
• il carrello della spesa sicuro;
• un design responsive, ossia visibile in modo corretto da qualsiasi dispositivo.

Potrebbe occuparsi di tutti gli aspetti del tuo sito, che vanno dalla visualizzazione dei prodotti all’elaborazione degli ordini, può aiutarti a gestire l’inventario, la logistica e i servizi di pagamento.

Inoltre,  si occupano di aspetti come:

• sviluppo web del back-end;
• aspetto grafico;
• creazione di app destinate ai dispositivi mobili;
• strategia di marketing digitale;
• sviluppo di software personalizzati;
• servizi per la vendita online.

I costi, quindi non possono essere standard ma variano a seconda delle tue richieste.
Una volta terminata la realizzazione del tuo e-commerce è necessario occuparsi di copywriting, SEO e pubblicità.
Indispensabili nella buona riuscita di vendita del tuo e-commerce. Vediamoli assieme:

Copywriting: un bravo copywriter è essenziale per la riuscita di testi mirati ad indurre gli utenti a compiere una determinata azione.

Seo: ottenere visibilità sui motori di ricerca attraverso la ricerca di parole chiave. Verranno scelte parole chiave idonee al tuo settore e potenzialmente scelte dagli utenti della rete per cercare il tuo prodotto on line.

Pubblicità: per intercettare i clienti devi prevedere un budget mensile da investire in pubblicità online su Google e sui Social Media.

Contattaci!
Insieme analizzeremo la tua situazione e ti proporremo come iniziare a dare vita al tuo progetto e-commerce.

SEDEDove nascono le idee
32BIT S.r.l.
Via Eridania, 151
45030 Santa Maria Maddalena
Occhiobello (RO)

P.I. : 01624050298
Capitale sociale 10.000 (i.v.)

RIMANI CONNESSOSocial links
Rimani connesso tramite i nostri canali social.
RIMANI AGGIORNATOIscriviti alla nostra newsletter

    SEDEDove nascono le idee
    32BIT S.r.l.
    Via Eridania, 151
    45030 Santa Maria Maddalena
    Occhiobello (RO)

    P.I. : 01624050298
    Capitale sociale 10.000 (i.v.)

    CONTATTIRiferimenti
    RIMANI CONNESSOSocial links
    Rimani connesso tramite i nostri canali social.